Cultura è salute

LA CULTURA PROTAGONISTA! –
Un Ecm di grande successo

Nuove e significative testimonianze di chi ha preso parte al corso di formazione a Veroli, organizzato da Club Medici, “Arte, empatia e burnout”.

Antonio S. – Odontoiatra

Il corso mi ha fatto conoscere meglio me stesso e di conseguenza mi farà migliorare la relazione con gli altri, tra cui i miei pazienti. Un’ esperienza formativa che definirei “nutrimento per l’anima”. Mi piacerebbe ripeterla. Alla fine del corso mi sento rilassato!

Mauro T. – Medicina fisica e riabilitativa

Un corso che definirei “Un trampolino di riflessione”, che ha soddisfatto in pieno le mie aspettative, che ha integrato le mie conoscenze e che mi permetterà di fare una diagnosi e una terapia a misura del paziente. Mi piacerebbe approfondire gli aspetti del comportamento umano in relazione alla malattia e agli strumenti di cura. In conclusione mi sento più accorto su di me e più ricco sia personalmente che professionalmente.

Sabina M. – Medicina e chirurgia

Soddisfatte le mie aspettative, questa esperienza ha migliorato la mia consapevolezza sui meccanismi del burnout e sulle strategie per prevenirlo e riconoscerlo in me stessa e negli altri. È valsa la pena aver partecipato, è stato utile e divertente.

Gianna V. – Psichiatra

Assolutamente soddisfatta nelle aspettative, il corso è stato un ottimo connubio di informazione, contatto con sé, contatto con gli altri senza bisogno di filtri difensivi. Vorrei avere il tempo di sedimentare, riflettere e utilizzare l’esperienza, oltre che approfondire alcune discipline legate all’arte-terapia. Vado via contenta con sensazioni da metabolizzare. È bello continuare ad ascoltare.

Stefania N. – Endocrinologa

Il connubio tra arte e medicina è molto utile per esplorare emozioni, altrimenti nascoste. L’esperienza ha soddisfatto le mie aspettative, grazie a capacità professionali eccellenti. Vorrei utilizzare questo corso anche in modo personale. Desidero continuare questa esperienza che mi ha appagato anche grazie ai rapporti empatici avuti con colleghi e docenti.

Salvatore C. – Odontoiatra

Un corso che ha superato le mie aspettative: attraverso l’utilizzo di tecniche e atteggiamenti appresi durante le lezioni, saprò meglio affrontare le relazioni tra colleghi e con i pazienti. Esco dal corso non in perfetto equilibrio, ma pacificato.

Maddalena G. – Odontoiatra

Le mie aspettative sono state soddisfatte da un corso molto coinvolgente che utilizzerò per migliorare la mia professione. Se fosse possibile, mi piacerebbe che un corso futuro fosse meno concentrato; esco comunque concreta e appagata.

Margarete V. B. – Psichiatra

Il connubio arte-medicina penso sia fondamentale per uscire dalla “camicia di forza” costrittiva corrispondente all’attuale lavoro in medicina, specie in ospedale e dintorni. Pienamente soddisfatte le mie aspettative, mi propongo di integrare le lezioni apprese nel quotidiano per provare a scalfire la mia intrinseca rigidità. L’esperienza formativa è stata accattivante, mi ha allontanato dai pensieri pessimistici collegati al lavoro. Sento il bisogno di continuare, approfondire, specie il lavoro con le arti visive, storia, scrittura, musica e recitazione.